mercoledì 18 novembre 2009

una semplice abitudine..


l’arcobaleno che illuminava le mie mattine ha perso il suo colore
e adesso la mia vita si rompe e
la mia anima sta da sola,
ascolto il tuo nome
e miei occhi ti piangono
ti piangono,
amore quando penso che finalmente ti ho
dimenticato per sempre
appare dal nulla il tuo sguardo
e io non sono più nessuna,
i giorni passano e io mi sento
senza darti un bacio come una in più…
non serve più dire ti amo..
non serve più piangere.. un’opportunità
perduta nell’amore non ritorna più..

4 commenti:

Ivan Fedorovic ha detto...

pensare di non dimenticare è già pensare...

Tomaso ha detto...

Mi piacerebbe entrare nel tuo cuore, li troverei un scrigno dove è nascosto il poema più bello del mondo!!!
Credimi mi piacciono tanto le tue poesie hanno un sentimento romantico oggi quasi impossibile a trovare,
un forte abbraccio con un sorriso,
Tomaso

achab ha detto...

Le tue scritture sanno incantare.
Buona serata Vane,un bacio.

Vane ha detto...

grazie achab..
baciii^^