mercoledì 11 novembre 2009

come quando ero una bambina.. lasciando farfalle scappare



Arriverai al punto che i corpi non serviranno più.. le parole non usciranno dalla tua bocca, per parlare ti servirà solo lo sguardo.. quegli occhi oscuri ti diranno tutto e quello che mancherà lo scoprirai sotto le lenzuola, le carezze saranno i tuoi pensieri e le illusioni i tuoi baci..lei seguirà i tuoi passi finché la tua follia la farà impazzire.. non ci sarà più niente.. poi però.. cercherai un’uscita, ma non bussare quella porta.. è quella sbagliata..

...

io potrei riparare la tua anima ferita quando ci sia la luce, non è vero che io vivo come voglio anzi faccio ciò che posso, vivendo fuori dalle ombre del tuo amore..

3 commenti:

Tomaso ha detto...

Ciao Vane, come vedi ogni tanto mi faccio vedere per un saluto,
Tomaso

Anonimo ha detto...

si trova sempre un'uscita. Bussare? Dipende dal "tocco".

di.

Vane ha detto...

>grazie tomaso io lo so..^^

>Hai ragione, ma se la porta è sbagliata poco importa il "tocco"