domenica 8 novembre 2009

c'è chi dorme.. chi esce.. chi beve.. chi si taglia le vene e chi scrive cazzate alle 2 :10 di notte

tu dormi..
lui e lei dormono..
anche loro dormono... ah no vero sono alla festa...
Lei? no Lei sta facendo altro lo so..
e io?
io sono prigioniera
di un paio di parole
che mi chiedono un ultimo minuto
e poi a nanna..
io li concedo anche due basta
che dopo mi strappo
questa pelle
e possa prendere un'altra
per il giorno dopo..
un giorno normale
dove i cani fuori
abbaiano
alle anime
che vagano perdute..
e dove la signora
compra il pane e ammazza
la sua bambina..

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Parole e versi al vento di un'anima inquieta che cerca affannosamente la sua pace, il suo sonno per un dolce risveglio.
Un abbraccio con una carezza,
Tomaso

achab ha detto...

Bello scritto molto penetrante,leggere tutto questo è stato come aprire una porta e dietro non sai cosa c'è.Ciao Vane.