lunedì 2 novembre 2009

tanto che ti amavo


Le ore non ci saranno più per te..
il tempo lì non conta,
...dove vanno le persone in realtà quando muoiono?..
dove le loro anime vagano, o restano sempre qui..
non so..
forse penso a te e allora il cuore si stringe
e non riesco a respirare più..
forse sento tanto freddo, e tu?
Cavolo dimenticavo faceva caldo allora,
mi chiedo sempre se avevi paura?..
cosa hai fatto?..
è inevitabile..
quel volo è stato così doloroso come la
caduta di un gran salto fatto dal clown nel suo numero..
dai suoniamo i tamburi e fumiamoci una sigaretta
e buttiamo via oggi le pene..
ma occhio..
buttiamo via le pene ma non
dimentichiamole..
io non dimentico mai nulla..
se dimentico come posso dire che ho vissuto..
no no ricordiamo tutto quanto
ci serve per andare avanti in questo mondo
che ogni giorno lo capisco di meno..
ma ci sono cose che no vengono mai capite..
quindi per questa volta
va bene così..

1 commento:

di-sperso ha detto...

e va sempre bene così. Deve andare in un qyakche verso, allora è meglio che va bene.
Stamattina facciamo in modo che sia così.
Buongiorno a te