mercoledì 25 novembre 2009

grazie per lo sforzo..


Cosa fai?

Scrivo..

pensavo guardavi fuori?

Appunto!

Ah be’ perché ora scrivi con gli occhi e cosa stai scrivendo?

Non lo so, ma vorrei scrivere tutto ciò che si possa scrivere..

non riesco a capirti sai?

Guarda dietro di te, un signore ha appena spezzato una gamba a suo figlio..

dove?, io non vedo niente?

Già.. lo so..

ehmm O_o?

8 commenti:

Apprendista Nocchiero ha detto...

Uno scrittore nel proprio mondo è come un sognatore con gli occhi aperti...

Gli si può parlare, ma non si può pretendere che abbandoni la sua storia, in favore della realtà...

UIFPW08 ha detto...

Occhi per guardare..mente per sognare..
un abbraccio forte.

mimita ha detto...

Mundo mágico el de los escritores. Así debería ser el mundo real. Lleno de hermosas palabras, fantasías y sueños.
cariños

Tomaso ha detto...

Non finisci mai di sorprendere cara Vane il tuo senso creativo non consce limiti.
un caro e sereno buongiorno con un forte abbraccio.
Tomaso

Bruno ha detto...

forte..ed è proprio cosi....

di-sperso ha detto...

poteva anche dargli un bacio a suo figlio, però.
buongiorno

don Luca ha detto...

In un mondo cieco sapere che c'è ancora chi scrive in cielo è consolante!

nouvelles couleurs - vienna atelier ha detto...

... il poeta Saint-Pol-Roux, prima di addormentarsi appendeva alla porta della sua camera da letto un cartello: Lo scrittore sta lavorando.

Un abbraccio