mercoledì 9 settembre 2009

in attesa..


una mosca se posi sulla mia mano, camminava, esplorava.. la mia mano era come un campo di battaglia, dove i soldati combattono.. la mosca tratta di andare un po’ più su.. ma io tremo e la spavento.. lei vola via e si posa all’angolo di un quadro.. un quadro dove le persone muoiono di freddo come i soldati morivano nel combattere sulla mia mano..

4 commenti:

Dany ha detto...

-_-
hai detto di essere scrittrice??
forse nn l avevo sentito:)

Vane ha detto...

mmm no non l'ho mai detto per questo non l'hai sentito :D

Michele ha detto...

Bello!
Originale
ciao
Michele pianetatempolibero

Massimo ha detto...

Ciao Vane,
odio le mosche !!!
ciao ciao ..