mercoledì 18 febbraio 2009

mattinata a Milano e sera al buio


ti ho perso ma ho comunque

paura di perderti..

di non nominare più il tuo nome..

di non pensarti più.. di non sognarti..

di vedere come le nuvole

nere coprono la tua stella…

paura che i miei ricordi diminuiscano sempre di più…

la ferita di una data, la ferita di un addio..

ma tu sei sempre puro e pulito e

voli voli con il solito sorriso dipinto in faccia…

e io aspetto sulla finestra un colpo di vento

aspettando che sia tu chi sfiori il mio viso…

4 commenti:

Rosa ha detto...

Precioso Vane, algunas cosas no las entiendo, pero se intuye con el resto.
Un besazo preciosa y buenas noches

Sabatino Di Giuliano ha detto...

il vento ti sfiorera' il viso, e capirai che e' lui!
un abbraccio
saba

Emi ha detto...

i ricordi indelebili non si dimenticano...buona giornata e a presto...Emi

Nokenicus ha detto...

Ciao, si spostano di salutare e anche per invitarvi a passare e vedere il mio blog per vedere se trovi qualcosa che ti piace e se ti piace per lo scambio di link, una sorta dendriti della luce o qualsiasi altra cosa vorrei dire, je.
Cheers e fino a quando la prossima volta.

Saludos desde argentina, perdon por mi pesimo italiano!,jeje.