martedì 12 ottobre 2010

una donna va al ginecologo e questo non fa altro che sorridere alla sua tragedia..

attendiamo a volte troppo tempo per le parole..
io ti leggo e mi incrocio io stessa con le mie stesse parole..
apparteniamo a nessuno e nessuno ci appartiene..
ci rendiamo conto che siamo di passaggio..
che forse la vita è un lungo cammino in cui il passato,
presente e futuro si mischiano
tra di loro per dare più gusto alla tua esistenza..
un'esistenza inutile.. come queste parole..

2 commenti:

Darjo ha detto...

ma sei tremenda... e basta scrivere !!! ahahahahahah

Vanessa ha detto...

ciao scemo.. bacio!