lunedì 25 maggio 2009

a volte vorrei perdermi in un vento crudele...

La vita le passava di fianco..
lei mangiava il riso e un foglio bianco
cadeva giù grazie al vento che entrava
dalla finestra.. una macchina
fuori faceva retromarcia e dopo
di che non ci fu più rumori..
il silenzio intrappolava le sue lacrime..
il piato a metà, il foglio bianco
restò lì e lei, lei se ne andò a dormire..

11 commenti:

DJToposo ha detto...

un salutone iper galattico dal dj del dixdipc

skeggia di vento ha detto...

direi che nn stai passando un bel momento... ma ognuno di noi ha un foglio bianco su cui nn scriverà mai nulla.

Paul Gatti ha detto...

Fai come me, dieci gocce alla sera.

Kylie ha detto...

Ciao tesoro, spero che ti vada tutto bene.

Baci

lella ha detto...

ciao tt bn?
non ti sento da un pò!
Non perderti come il vento :-(((
Lella

Vagamundo ha detto...

Io incarterei le lacrime in tanti fogli bianchi e, per citare un'amica, le "rilegherei" in un cassetto.

Pupottina ha detto...

sei diventata sempre più brava con le tue poesie...
io invece ho un pensiero che mi rincorre: imparare lo spagnolo con un blog...
secondo te, si può fare?
buon proseguimento

^_______^

neo-orkuteiro ha detto...

Forse potrei entrarci qui anch'io
Come fa il sole stesso
Molto bene!
Ma seza venti crudeli, prego.

Ale ha detto...

è da tanto che non passo..
ma è vero, sempre belle sono le tue poesie..
è da tanto che non posti..tutto bene?

Poeslandia ha detto...

per ora ti lascio un sorriso.. Lisa

Ninfa del silenzio ha detto...

Bellissime e profonde parole...
sono momenti di infinito...